Banner

martedì 9 ottobre 2012

Qualificazioni Mondiali 2013: l'Italia vince in Lituania 27-29

Obiettivo “riscatto” centrato in pieno. La Cido Arena di Panevezys porta all’Italia due punti importantissimi nel Gruppo 3 di qualificazione ai Campionati Mondiali 2013. Il giovanissimo team azzurro, infatti, ha superato le  ostiche padrone di casa della Lituania con il punteggio di 27-29, facendo bottino pieno dopo una gara dominata sin dalle prime battute e che rappresenta un ritorno alla vittoria in trasferta che mancava dal Dicembre 1993 a Berchem, in casa del Lussemburgo (20-28), nelle qualificazioni agli Europei 1994.
Il successo odierno acquisisce ancora più valore in virtù della giovane età delle ragazze italiane - ben dieci provenienti dalla Esercito-FIGH Futura Roma (team Federale del Progetto Olimpico “Rio 2016″), tra i 23 ed i 16 anni -, e della pronta reazione palesata dalla squadra dopo l’11-32 maturato solo tre giorni fa, al termine della contesa giocata a Oderzo contro la blasonata Polonia.
Le azzurre partono subito con il piede giusto e dopo 3′ passano a condurre sul 2-1, grazie alla rete firmata Irene Fanton. Le azzurre si dimostrano in partita e tengono sempre il risultato dalla propria parte, fino a chiudere i primi 30′ in vantaggio sull’16-11. La ripresa si apre ancora con una rete italiana (17-11). È il massimo vantaggio di Niederwieser e compagne, che sono brave a contenere la reazione della Lituania: al 40′, nonostante l’inferiorità numerica, azzurre avanti 15-20. Le reti di Eleonora Costa trascinano la Nazionale fino al 17-23. A 15′ dalla fine Porini para un rigore, ma in doppia inferiorità numerica l’Italia si ritrova a gestire tre reti di vantaggio (20-23).
Al 50′ nuovo mini-break italiano, 20-25. Ma nei minuti finali le lituane tornano prepotentemente in partita: una rete di Costa fissa il punteggio sul 25-28. Due minuti più tardi l’Italia perde Fanton per somma di 2′. Sul 26-29 l’opportunità per chiudere il match: Ganga dai sette metri non sbaglia e fa 26-29 a 2′ dal fischio di chiusura. La Lituania riesce solamente a mettere dentro la palla del -2, ma non c’è più tempo. La gioia è tutta italiana. La Cido Arena di Panevezys, casa delle avversarie, si veste tutta d’azzurro: 27-29 alla fine.