Banner

lunedì 15 aprile 2013

La Pallamano Vasto fa tremare il Pescara nella sua tana…



Un’altra grande prestazione della Pallamano Vasto sabato pomeriggio al Pala Giovanni Paolo 2° di Pescara contro la capolista HC Pescara. I vastesi ancora una volta in formazione rimaneggiata, vanno nel capoluogo adriatico convinti che sarà una partita difficilissima, e alla fine cosi è stato, non per Ricciuti e compagni, ma per i locali, che sono riusciti a recuperare e vincere la partita solo negli ultimi 7 minuti di gara; durante tutta la partita infatti, sono stati i biancorossi di Mister Bevilacqua e Mister Marinucci a tenere a bada la compagine pescarese, rispondendo colpo su colpo ad ogni azione dei locali, e facendo soprattutto sudare la capolista per ottenere la matematica promozione in Serie A2. La prima frazione di gioco terminava sul 14-15 a favore dei vastesi che avevano giocato un primo tempo all’altezza dei “cugini” pescaresi, nettamente superiori come squadra; nella ripresa i padroni di casa tentano di recuperare lo svantaggio di una lunghezza al più presto, ma contro ogni aspettativa, la Pallamano Vasto si portava sul +3, 14-17 al 10° minuto del secondo tempo; sul palazzetto pescarese cala il gelo, il pubblico inizia a temere il peggio e la prima sconfitta stagionale della capolista; la partita scorre sui binari dell’equilibrio fino al 22° minuto del secondo tempo, le squadre rispondono colpo su colpo, rete su rete, fino a quando la stanchezza inizia a imbrigliare testa e gambe dei vastesi, e un parziale di 8-0 consente all’ HC Pescara di allungare fino al più 6 finale di 32-26, risultato che promuove matematicamente in serie A2 il Pescara con 2 giornate di anticipo.
A fine gara il Capitano Vastese Alessio Ricciuti è soddisfatto e polemico: “Abbiamo dimostrato sul campo che i 15 gol di differenza all’andata tra noi e il Pescara non ci sono, e abbiamo risposto sul campo a chi ha parlato senza nemmeno vedere la partita dell’andata! Comunque, è la dimostrazione, l’ennesima, che se avremmo strutture più idonee alla pratica del nostro sport, che se avremmo a disposizione più ore di allenamento, che alla Palestra dei Salesiani non possiamo avere in quanto struttura privata e quindi non idonea alla pratica agonistica di un qualsiasi tipo di sport, perché noi siamo costretti a interrompere gli allenamenti in quanto ci sono persone che hanno prenotato il campo per giocare a calcetto e quindi siamo costretti a chiudere gli allenamenti prima del tempo e che se qualcuno ci aiutasse a livello economico potremmo combattere ad armi pari contro tutte le squadre che affrontiamo, ma purtroppo fino ad ora le mie parole sono state solamente fiato sprecato perché chi di dovere ha fatto orecchie da mercante e se n’è fregato di noi, com’era intuibile dopotutto; io ripeto e urlo ancora più forte che noi come atleti della Pallamano Vasto, e a nome dei miei compagni di squadra, dei dirigenti e anche di tutti i nostri tifosi che vengono a sostenerci, non solo a livello di tifo ma anche economico, pretendiamo rispetto visto che anche noi siamo di Vasto, e che stiamo riflettendo sullo spostarci o meno in altre città qui vicino visto che ci sono arrivate proposte, quindi ribadisco ancora una volta che pretendiamo rispetto e vogliamo essere trattati alla pari di ogni società sportiva vastese perché non è giusto il trattamento che ci stanno riservando; tornando alla gara, abbiamo fatto vedere a chi ci criticava e parlava senza sapere come stavano le cose, definendoci scarsi, che non siamo inferiori a nessuno, che a Pallamano sappiamo giocare, e dopo l’ottima prestazione di domenica scorsa a Fondi abbiamo ripetuto un’altra grande prestazione oggi, contro una squadra ancora più forte del Fondi come è il Pescara; a organico pieno forse avremmo perso lo stesso oggi, ma sicuramente con meno scarto e avremmo lottato fino all’ultimo secondo; comunque vabene cosi, stiamo iniziando ad avere una continuità di prestazione, aspetto fondamentale secondo me, meno a livello di risultato, perché paradossalmente le abbiamo fatte contro le due squadre più forti e più allenate del campionato e purtroppo solo a fine stagione, però sono convinto che i risultati in queste ultime due partite che ci rimangono arriveranno; volevo infine,  fare i complimenti al Pescara, all’allenatore Antonio, a Daniel e a tutti i giocatori perché hanno meritato la vittoria del Campionato, e sicuramente faranno belle cose anche in A2 il prossimo anno; ora noi abbiamo finito con le trasferte e le ultime due gare le disputeremo in casa, sabato 20 Aprile verrà a Vasto il Gaeta e poi l’ultima in casa il 4 Maggio, avremo il Guardiagrele. Volevo infine ringraziare i miei compagni di squadra, i miei allenatori Michele Bevilacqua e Salvatore Marinucci, e il nostro grande dirigente Giuseppe “Peppino” Delle Donne che mi sostengono sempre nei momenti di difficoltà, e mi sono vicini, grazie a tutti ragazzi”

I Tabellini
Pallamano Vasto: Giuseppe Bozzelli, Davide Bevilacqua, Ivan Rosati (4),Nicolas Ruffilli (4), Andrea Di Casoli (2), Alessio Ricciuti (8), Maciste Ventrella (2), Cesare Bevilacqua (6), Alessandro Pitturelli, Stefano Ialacci
Allenatore Michele Bevilacqua Dirigenti Salvatore Marinucci – Giuseppe Delle Donne